Telefono: 06 94015034 Email: info@studiofelli.com  Orari: Lun-Ven 10/13 - 15/18

Riorganizzazione del Personale: 3 elementi da considerare

  • Home
  • Blog
  • Riorganizzazione del Personale: 3 elementi da considerare
18 Gennaio 2021
Riorganizzazione del Personale: 3 elementi da considerare

Le motivazioni che possono spingere un’azienda a volere (o a dover) affrontare una riorganizzazione del personale sono molteplici, talvolta collegate a elementi congiunturali, talvolta legate all’implementazione di nuovi modelli o a processi di crescita. Si tratta sempre e comunque di una fase estremamente delicata e insieme strategica per l’ormai riconosciuto ruolo centrale che hanno le risorse umane all’interno dell’organizzazione aziendale, per cui è sempre bene tenere in considerazione alcuni elementi fondamentali prima di procedere, senza lasciare il minimo spazio all’improvvisazione. E se affidarsi a un professionista per la gestione del personale è una pratica già in atto in oltre la metà delle aziende intervistate nella recente ricerca dell’AIDP (Associazione Italiana per la Direzione del Personale) dal titolo “L’orientamento e le sfide dell’Human Resources Management nelle Aziende Italiane”, ciò conferma come un intervento connotato da un’alta specializzazione garantisca una chiara pianificazione delle azioni da intraprendere e insieme permetta di tenere nella massima considerazione 3 elementi chiave:

1. Dare valore al tempo

Riorganizzazione del Personale

Riorganizzare significa innanzitutto effettuare un’analisi ben precisa dei processi, dei ruoli e delle funzioni aziendali. Solo dopo aver ottenuto un quadro ben definito della situazione, e tenendo presenti gli obiettivi da raggiungere, si può procedere a interventi mirati, che devono considerare come prioritario un elemento fondamentale: l’ottimizzazione del tempo in un’ottica di risparmio. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare mai nell’economia generale del benessere aziendale, sia dal lato imprenditoriale che da quello della platea dei lavoratori. Avere più tempo da dedicare alle attività extra-lavorative, alla famiglia o al miglioramento personale rappresenta un valore decisivo.

Riuscire a riorganizzare i processi in modo tale da limitare ogni possibile spreco di tempo è sinonimo di quella efficienza che dovrebbe essere il faro conduttore di ogni cambiamento. A tale proposito risulta funzionale alla valorizzazione del tempo l’utilizzo di sistemi agili di lavoro, studiati dagli esperti di strategia ed esecuzione di progetti (Business Model Canvas, Kanban Board, Scrum Model), adattando gli stessi alle peculiarità aziendali. Irrinunciabile avere un Direttore del Personale capace di gestire tutte le funzioni di area e con una visione globale e integrata dell’azienda.

2. Migliorare la produttività

Riorganizzazione del Personale

La revisione dei singoli processi aziendali nell’ottica di un’ottimizzazione organizzativa deve necessariamente tendere all’aumento della produttività e della competitività dell’azienda sul mercato. Questo richiede uno sforzo complessivo, che va da un’iniziale rigorosa misurazione dell’efficacia delle procedure in atto fino alla programmazione strategica di un piano che tenda al continuo miglioramento, attraverso la corretta distribuzione dei carichi di lavoro e delle responsabilità, di una progressiva automatizzazione dei flussi di lavoro e di un’attenta valutazione in corso d’opera dei risultati via via raggiunti.

Senza una solida base di partenza e una chiara visione dei nodi da affrontare e superare, l’intero processo di riorganizzazione del personale rischierebbe di non risultare efficace in termini di produttività. Se la Produttività è infatti il risultato della somma dei processi di Formazione, Organizzazione, Incentivazione e Comunicazione – con le prime due voci che hanno un peso doppio rispetto alle altre due – aumentarla significa migliorare gli elementi algebrici della somma, all’interno di un modello equilibrato e ben calibrato.

3. Ottimizzare il costo del lavoro

Altro elemento fondamentale in ogni processo di riorganizzazione è quello relativo al costo del lavoro, che deve essere oggetto di un’attenta valutazione complessiva. La Gestione del Personale effettuata con metodo, ed inserita nell’ambito di una ristrutturazione aziendale complessiva, porta ai migliori risultati se al taglio dei costi inutili si affianchino corretti investimenti e cura del patrimonio umano a disposizione. Ciò può avvenire solo dopo un attento lavoro di analisi, mettendo al centro la ricostruzione delle parti strutturali, facendo circolare una comunicazione efficace, incentivando il personale e inaugurando il dominio della formazione in azienda, vera guida per lo sviluppo delle professionalità.

Il risultato finale vedrà il personale al proprio posto, consapevole del ruolo rivestito, che sa come muoversi in azienda, integrato nell’organizzazione complessiva, valorizzato, incentivato a lavorare meglio, con elevate competenze tecniche e relazionali. Lavoratori di questo tipo rendono fino al 25% in più, apportando una maggiore e migliore produttività e realizzando più valore per l’impresa. Saranno professionisti che innalzeranno qualità ed efficienza, con vantaggi immediati sul costo complessivo del lavoro.

Vuoi saperne di più su questo argomento? Scrivici per raccontarci la tua esigenza professionale.
Leggi gli ultimi articoli
  • Il “Modello F. i. c. O.” per la produttività del personale

    Il “Modello F. i. c. O.” per la produttività del personale

  • Riorganizzazione del Personale: 3 elementi da considerare

    Riorganizzazione del Personale: 3 elementi da considerare

  • 3 errori da evitare nella Gestione delle Risorse Umane

    3 errori da evitare nella Gestione delle Risorse Umane

  • Il ruolo centrale della Formazione delle Risorse Umane

    Il ruolo centrale della Formazione delle Risorse Umane

  • 3 casi in cui è strategico affidarsi a un manager temporaneo

    3 casi in cui è strategico affidarsi a un manager temporaneo

  • 5 consigli per ottimizzare la Gestione delle Risorse Umane

    5 consigli per ottimizzare la Gestione delle Risorse Umane

  • Vantaggi del piano di Welfare aziendale per imprenditore e dipendenti

    Vantaggi del piano di Welfare aziendale per imprenditore e dipendenti

  • La mappa dello sviluppo e la motivazione del Personale

    La mappa dello sviluppo e la motivazione del Personale

  • Il supporto nella Gestione del Personale come leva per la crescita

    Il supporto nella Gestione del Personale come leva per la crescita

    Richiedi subito una consulenza
    gratuita
    con lo Studio Felli.

    Studio Felli

    Da oltre 15 anni tuteliamo aziende ed imprenditori nella corretta ed equilibrata gestione dei rapporti di lavoro.

    Contatti

    Via di Grotte Portella 12B, 00044 Frascati RM

    Telefono: 06 94015034

    Email: info@studiofelli.com

    Studio Roberto Felli | P.IVA 02348000601 | Via di Grotte Portella, 12B - 00044 Frascati (RM)